Pyongyang: "Completeremo presto il piano per attaccare al largo di Guam"

La Russia non accetta una Corea del Nord armata con il nucleare

Pyongyang: "Completeremo presto il piano per attaccare al largo di Guam"

Parole che un comunicato dell'esercito bolla come "sciocchezze", annunciando che il piano per l'attacco alle acque di Guam a metà agosto andrà avanti. Esso prevede, ha spiegato, che da un lato Pyongyang congeli i test missilistici, dall'altro che Usa e Corea del Sud fermino le loro esercitazioni congiunte. Se gli Stati Uniti attaccheranno per primi, tuttavia, tentando di rovesciare il governo di Kim Jong-un, la Cina glielo impedirà. L'escalation nella retorica dei due Paesi ha avuto un nuovo capitolo oggi, con il tweet del presidente statunitense Donald Trump che ha annunciato che le armi americane sono "pronte e carice" e ha detto di sperare che "Kim Jong Un trovi un'altra via". E' quanto riporta la stampa cinese.

Sale la tensione, per ora solo verbale, tra Stati Uniti e Corea del Nord. "L'amministrazione Trump è al lavoro con i suoi alleati per trovare una soluzione diplomatica alla crisi".

"Credo - ha proseguito il capo della diplomazia russa - che quando effettivamente si arriva allo scontro, chi è più forte e intelligente debba fare un passo indietro dalla linea di pericolo".

Ma l'escalation di tensione preoccupa la Russian Federation, che ha deciso di rafforzare i sistemi anti-aerei a Est. L'annuncio di ieri da parte di Pyongyang segue alle dichiarazioni di Trump che ha ricordato alla Corea del Nord che l'arsenale nucleare americano e' "piu' poderoso che mai", "il mio primo ordine come presidente e' stato quello di rinnovarlo e modernizzarlo" e "spero di non dover mai usare tale potere".

Latest News